Formani news
Home

FORMANI apre le porte del miglior ristorante al mondo il NOMA 2.0

Il NOMA è stato nominato miglior ristorante al mondo per ben quattro volte.

Nel 2016 lo chef René Redzepi aveva chiuso I battenti del primo NOMA, per riaprire l’anno scorso il nuovo NOMA 2.0 in Danimarca, a Copenhagen

Possiamo dire che nel nuovo ristorante le porte vengono letteralmente “aperte” da FORMANI.

Il progetto architettonico è stato firmato dal Gruppo BIG-Bjarke Ingels. BIG è un gruppo di architetti, designer, urbanisti, paesaggisti, interior designer e designer industriali, ricercatori e sviluppatori con sedi a Copenhagen, New York e Londra. Per l’interior design BIG collabora con il rinomato studio danese di architettura David Thulsturp.

Il nuovo NOMA è stato costruito tra due laghi sul sito protetto di un ex-magazzino militare. L’idea su cui è incentrato tutto il progetto è la frammentazione della funzione del ristorante, che viene riorganizzata in una serie di ambienti separati anche se collegati tra loro.

Ciascuno di questi undici spazi è stato ideato su misura e costruito con i migliori materiali, i più adatti alla specifica funzione di quel singolo ambiente. L’atmosfera generale che ne risulta è scandinava ma senza nessun cedimento al cliché nordico, lineare, semplice, senza decorazioni eccessive

Per completare il design sono state utilizzate le maniglie e gli accessori per il bagno della serie FORMANI ONE by PIET BOON in nero satinato.

Architecture by BIG-Bjarke Ingels Group
Interiordesign by Studio David Thulsturp
Photographs by Rasmus Hjortshoj